Irritazione della pelle: cause, sintomi e rimedi

Prima o poi capita (quasi) a tutti: un rossore, un pizzicore, un fastidio diffuso in aree più o meno specifiche del nostro corpo. Sono i sintomi della pelle irritata. Vediamo insieme quali sono le cause più comuni e come gestire correttamente questa condizione.

  • beauty routine

  • 14 Dic 2022

L’arrossamento cutaneo è una condizione piuttosto frequente, che può colpire diverse zone del nostro corpo. Può essere sia transitoria che ricorsiva, ed è più facilmente riscontrabile in caso di pelle sensibile, secca o particolarmente fragile. La manifestazione è ben evidente, la pelle cambia decisamente aspetto. Ma cause e modalità di gestione possono essere differenti. Scopriamole insieme.

Irritazione della pelle: cause

Non soltanto pelle sensibile: tutti i tipi di pelle possono essere soggetti ad arrossamento, irritazione o rash, a prescindere dal genere e dal biotipo cutaneo.
L’irritazione della pelle è, infatti, una condizione che può essere dovuta a patologie (vere e proprie malattie cutanee come dermatite atopica, psoriasi, infiammazioni, allergie, acne e tantissime altre) o cause non legate a una patologia che, come sempre, sono davvero svariate e soggettive.
In questo secondo caso parliamo di:

  • Stress: ormai dovremmo averlo imparato, lo stress è uno dei principali nemici di una pelle in forma! Periodi difficili e frenetici sono in grado di spegnere la nostra pelle e favorire la comparsa di questi sintomi.
  • Fattori ambientali, ovvero inquinamento e sbalzi di temperatura, che possono “aggredire” e indebolire la nostra cute.
  • Stile di vita e alimentazione, che sono fattori direttamente collegati alla nostra salute generale. La pelle, infatti, è lo specchio del nostro stato fisico interno!
  • Invecchiamento: dopo i 25 anni, è fisiologico che la pelle si faccia più fragile e sia più sensibile a stimoli interni ed esterni.

In generale, qualunque sia la causa, è fondamentale ricordare che, per una diagnosi corretta, è sempre bene consultare un medico o un dermatologo, che potrà capire la causa e indicare il corretto trattamento.

Irritazione della pelle: dalla forma lieve a quella più grave

Come si presentano le irritazioni cutanee? Come fare a capire se siamo di fronte a una pelle irritata? Solitamente l’irritazione della pelle si manifesta così:

  • Rossore cutaneo.
  • Prurito o bruciore localizzato o diffuso.
  • Sensazione di calore nelle zone interessate.

Questi, sicuramente, sono segnali da non sottovalutare. Ma ce n’è anche un altro che può aiutare ad avere chiaro il quadro (da riportare, ad esempio, al medico): valutare l’estensione e l’intensità dell’irritazione. A seconda dei casi e delle cause infatti, è possibile ritrovarsi con:

  • macchie e rossori temporanei, che di solito scompaiono autonomamente dopo qualche tempo;
  • macchie e irritazione prolungata, per la quale è necessario un immediato consulto con uno specialista.

Nella maggior parte dei casi l’irritazione è transitoria, non diffusa e si risolve in breve tempo (qualche minuto o diverse ore, solo raramente qualche giorno). In altri casi, invece, il rossore può diventare persistente: in questo caso è necessario arrivare a una diagnosi certa per valutare il tipo di terapia.

Pelle irritata: quali sono i rimedi?

Il primo passo per porre rimedio a una pelle irritata e arrossata è sicuramente ricercare la fonte dell’irritazione stessa. Anche in questo, quindi, è fondamentale il consulto con un dermatologo professionista, che saprà guidare la persona verso la diagnosi e la possibile cura.

Tuttavia, possono essere presi alcuni piccoli accorgimenti per tutelare la pelle irritata, per far sì che la situazione di disagio non si venga a ricreare:

  • Idratarsi adeguatamente. Come abbiamo ripetuto spesso, l’acqua è fondamentale per il nostro intero organismo!
  • Evitare l’esposizione a temperature estreme (sia troppo calde che troppo fredde). Sarebbe bene quindi proteggersi prima dell’esposizione al sole, o ripararsi dal vento freddo dell’inverno.
  • Scegliere prodotti dermocosmetici di qualità, privi dei principali allergeni, profumazioni eccessive o tensioattivi troppo forti; in caso di dubbi è sempre bene rivolgersi al proprio medico.

Una guida ai detergenti per le irritazioni (e anche ai latti idratanti)

Pelle arrossata e prurito: può una giusta routine quotidiana fare la differenza? Certo!

Nel caso della pelle irritata o arrossata dobbiamo prestare la massima attenzione alla scelta di prodotti di qualità, concepiti per essere delicati sulla pelle, anche nel loro utilizzo quotidiano. 

Noi di Dermon abbiamo messo a punto due combinazioni di prodotti per la detergenza e l’idratazione utili proprio a questo scopo:

  • Detergente Doccia Delicato, il detergente idratante e dermoaffine, privo dei comuni allergeni e a ridotta schiumosità (ovvero con tensioattivi non eccessivamente forti, per evitare di “disturbare” il delicato equilibrio del film idrolipidico che avvolge la nostra cute). Da abbinare con l’Idratante Corpo Leggero, capace di idratare la pelle e nutrirla a lungo nel tempo.
  • Detergente Doccia Extra Sensitive, approvato anche da AIDECO (Associazione Italiana di Dermatologia e Cosmetologia), contiene ingredienti eudermici di alta qualità capaci di donare alla pelle la sua fisiologica luminosità e bellezza. E grazie alla sua tollerabilità, è adatta anche alle pelli più delicate! Da abbinare con Idratante Corpo Extra Sensitive, latte idratante corpo sicuro per pelli sensibili, extrasensibili e a tendenza atopica.

Non farti fermare da rossore e irritazioni della pelle: scegli i tuoi prodotti dermocosmetici con cura e ritrova la naturale bellezza della cute! Puoi trovare i prodotti Dermon in farmacia e parafarmacia: corri a scoprirli!

Websolute