Pelle sensibile: come riconoscerla, le cause e cosa fare

Hai mai avuto la sensazione di bruciore in alcune zone della tua pelle? Hai mai notato arrossamenti o irritazioni? Se la risposta è sì, potresti avere la pelle ipersensibile. Scopri insieme a noi le sue caratteristiche e quali sono i rimedi.

  • beauty routine

  • 28 Apr 2022

La pelle sensibile o ipersensibile è una condizione cutanea molto frequente e complessa che porta la pelle a reagire eccessivamente a determinati fattori, siano essi interni che esterni. Questa condizione, ancora difficile da comprendere e da individuare, si rivela piuttosto fastidiosa in quanto può causare rossori e irritazione oppure spiacevoli inestetismi. È sempre più frequente trovarsi ad avere a che fare con la pelle sensibile, anche se (come spesso succede) non esiste una sola causa ma diverse che, combinate insieme, risultano essere le variabili scatenanti della pelle sensibile e ipersensibile.

 

Pelle sensibile: cos’è e come si riconosce

 

Diversa dalla pelle fragile, più legata all’età o all’indebolimento dovuto a cure farmacologiche, la pelle sensibile, nota scientificamente come “Sensitive Skin Syndrome” (SSS), è spesso un rompicapo. Si manifesta, infatti, con rossori, prurito, bruciore, pizzicore e desquamazione cutanea, può coinvolgere tutte le tipologie di pelle (secca, grassa, normale, giovane, matura) e anche colpire la cute nel suo insieme (corpo, cuoio capelluto, area genitale). In poche parole può avere talmente tanti sintomi oggettivi e soggettivi (non sempre univocamente descrivibili o riscontrabili) che è ancora oggi difficile descriverla in maniera universale!

 

La pelle sensibile e ipersensibile è, in generale, una pelle delicata e reattiva: i fattori che possono condizionare questa reazione sono diversi, ma la causa scatenante dei sintomi è imputabile in tutti i casi al danneggiamento dello strato corneo della nostra pelle.

 

Questo strato contiene il cosiddetto film idrolipidico, ovvero una barriera composta da acqua e lipidi che ha la precisa funzione di proteggere il derma da qualsiasi agente o condizione esterna. Quando però le condizioni risultano estreme, lo strato si danneggia: ecco quindi che la pelle risulta maggiormente esposta a ciò che ci circonda e compaiono i primi sintomi. Hanno perciò inizio bruciori, rossori, infiammazioni, lesioni cutanee e sensazioni fastidiose legate alla “pelle che tira” o pelle sensibile al tatto.

 

Le cause della pelle sensibile

 

Pelle che brucia perché sensibile: perché? Come anticipato, i fattori che determinano la comparsa di pelle sensibile e ipersensibile possono essere di diversa natura: principalmente, si distinguono in interni o esterni.

 

I fattori interni possono essere i seguenti:

 

    predisposizione genetica: è stato rilevato che l’ipersensibilità può essere ereditaria e si trasmette quindi da genitori a figli;
    squilibri ormonali
    possibili allergie o patologie particolari;
    disidratazione dovuta a eccessiva sudorazione o da mancata assunzione di acqua.

 

I fattori esterni invece sono:

 

    clima e cambio di stagione: il freddo eccessivo, il caldo, l’esposizione a raggi UV, gli ambienti secchi, i cambi repentini di temperatura sono tutte variabili che possono ripercuotersi sulla sensibilità della pelle;
    stress e stile di vita: una dieta poco sana, consumo di alcool e tabagismo sono altri fattori che possono nuocere alla salute della pelle;
    prodotti detergenti troppo aggressivi (per via della presenza di un forte potere dei tensioattivi) possono infine compromettere i valori del pH fisiologico della pelle e influire sull’equilibrio del film idrolipidico.

 

 

Ipersensibilità della pelle

 

Come si presenta la pelle sensibile del corpo?

La condizione di pelle ipersensibile infatti può riguardare non solo le zone notoriamente più fragili come il viso, ma anche la pelle di braccia e gambe.

 

In generale, la pelle sensibile è:

 

    rossa, infiammata, irritata;
    • soggetta a sfoghi cutanei;
    fragile alla vista, tesa;
    desquamata, disidratata e secca;
    poco elastica.

 

La pelle ipersensibile è anche più soggetta al passare del tempo e all’invecchiamento cutaneo precoce: potrebbero quindi comparire rughe o macchie.

Inoltre, sono tipiche della pelle delicata anche fastidiose sensazioni di bruciore, irritazione e fastidio. In ogni caso facciamo una raccomandazione generale: anche quando la sensazione di bruciore diventa intenso, mai cedere al facile sollievo di grattare la zona interessata! Il sollievo sarà infatti solo momentaneo, dopo di che l’irritazione tornerà in modo ancora più forte.

 

I rimedi per la pelle sensibile e delicata: i nostri consigli

 

Rimedi per la pelle sensibile: esistono? Sicuramente ci sono una serie di accorgimenti e trattamenti che possono lenire i sintomi e aiutare a ripristinare i valori fisiologici della nostra pelle per evitare recidive.

 

Anzitutto, i primi accorgimenti riguardano il proprio stile di vita: evitare cibi grassi, alcol, fumo e bere almeno 1,5l di acqua al giorno sono tutte strategie efficaci che aiutano la nostra pelle a tornare visibilmente più sana.

 

Durante la detersione, evita di usare acqua troppo calda: sappiamo quanto può essere piacevole e rilassante, a volte, lasciarsi coccolare da un getto bollente… ma in realtà l’acqua eccessivamente calda può contribuire a irritare, arrossare e disidratare ulteriormente la cute. Quando esci dalla doccia poi, scegli accappatoi o salviette non molto ruvide, e piuttosto che strofinare la cute tampona la pelle delicatamente.

 

Altre regole di base: cerca di proteggerti dal freddo e non esporti mai ai raggi UV senza crema solare!

 

Una delle migliori strategie per lenire una pelle delicata e sensibile però è la scelta di prodotti detergenti e idratanti di qualità. Attenzione quindi a selezionare:

 

    detergenti delicati e poco schiumogeni. Ricordiamo infatti che la schiuma non è sinonimo di pulizia, ma è legata ai tensioattivi (composti da molecole idrofile e lipofile). Tensioattivi molto forti e potenti causano molta schiuma, ma possono aggredire lo strato cutaneo e il film idrolipidico, alterandolo e danneggiandolo;
    idratanti con azione emollienti e rinfrescanti, che possono nutrire a fondo la pelle rilasciando una piacevole sensazione di sollievo.

 

Il Detergente Doccia Extra Sensitive e l’Idratante Corpo Extra Sensitive di Dermon sono la scelta ideale quando abbiamo bisogno di un dermocosmetico che coccoli la pelle senza stressarla o indebolirla.

Formulati con ingredienti eudermici e dermoaffini, sono adatti anche ai tipi di pelle più sensibili o a tendenza atopica. La composizione dei detergenti Dermon, dermatologicamente testati, è volutamente essenziale: contengono solo ciò di cui la tua pelle ha davvero bisogno per essere morbida, vellutata e soprattutto sana.

Esiste una beauty routine dedicata anche per le pelli più fragili e sensibili: scopri i prodotti Dermon nella farmacia più vicina a te!

Websolute