Profumi nei cosmetici e dermocosmetici: cosa sapere

Profumi nei cosmetici e dermocosmetici: sì o no? La risposta corretta è sì ma dipende, da quali e in quale quantitativo. Scopriamo insieme perché.

  • beauty routine

  • 14 Dic 2022

Capita spesso che la qualità di un dermocosmetico, ad esempio un detergente doccia, venga associata al grado di profumazione. Se è intenso, il prodotto piace ed è percepito come pulente ed efficace; se è delicato, il prodotto è considerato “meno buono”.
In realtà, il discorso della profumazione è un po’ come quello della schiuma. La schiuma è solo l’effetto dell’azione tensioattiva e non è coinvolta direttamente nel meccanismo della detersione. E non solo: i tensioattivi più schiumogeni sono spesso anche più aggressivi per la pelle, mentre i tensioattivi meglio tollerati producono meno schiuma (il detergente troppo schiumogeno non è amico della pelle!). Anche con i profumi, dunque, occorre prestare attenzione. Prodotti estremamente profumati possono non essere così sicuri per la cute, soprattutto se ci si trova di fronte a pelli sensibili, allergiche o a tendenza atopica. Scopriamo insieme perché.

La funzione del profumo nei cosmetici

In un prodotto cosmetico o dermocosmetico, che sia una colonia, una crema corpo o un detergente, la fragranza o il profumo (nell’INCI, il dizionario degli ingredienti di un cosmetico, è indicato con il latino PARFUM) sono sostanze o combinazione di sostanze aggiunti per produrre o mascherare un particolare odore.
In poche parole, il “PARFUM” conferisce una gradevole profumazione al prodotto, profumazione che viene sprigionata durante il suo uso.

Le fragranze per cosmetici e dermocosmetici possono essere tantissime, a oggi esistono più di 200 molecole utilizzabili. Tra le più usate abbiamo quelle floreali, i legni pregiati, quelle speziate e le erbe. Qualche esempio? Essenza di muschio, essenza di lavanda e così via. In generale, si utilizzano sostanze estratte da piante come gli oli essenziali, oppure ci si affida alla chimica di sintesi, che è in grado di riprodurre fedelmente tali molecole.

Profumi nei cosmetici: quando sono pericolosi? 

In generale i profumi nei cosmetici e dermocosmetici sono ingredienti sicuri, perché se sono etichettati come PARFUM nell’INCI vuol dire che ci troviamo di fronte a ingredienti consentiti dal disciplinare e precedentemente sottoposti a rigorosi test e controlli. 

Allora quando possono essere pericolosi? Quando ci troviamo di fronte a pelli sensibili, reattive, allergiche. Tra le sostanze a uso cosmetico, aromi e profumi sono quelle più in grado di indurre fenomeni di dermatite allergica da contatto (DAC) perché più reattive di altre categorie di ingredienti. Non è un caso (come spiegato anche da esperti cosmetologi) che circa metà delle allergie sia dovuta proprio ai corpi odorosi. L’allergia ai profumi è un tipo di dermatite da contatto di cui soffre l’1,9% della popolazione europea!
Ma in questo caso, dopo una corretta diagnosi con uno specialista che permetterà di individuare le sostanze responsabili di reazioni allergiche, è importante semplicemente abituarsi a leggere sempre l’INCI, in modo da sapere quali dermocosmetici scegliere e quali no.

Cosmetici senza profumo o con profumazione lieve: perché sì?

Come dicevamo, il profumo non è una sostanza di per sé pericolosa, e nemmeno influisce sulla qualità del cosmetico o dermocosmetico o sulla sua capacità di pulire (nel caso di un detergente) o idratare (nel caso di un latte corpo). Sono altri gli ingredienti che hanno queste funzionalità. La questione è più legata al piacere personale, anche se, negli ultimi anni, visto l’aumento dell’incidenza di casi di pelle sensibile, la questione profumo è tornata alla ribalta e per venire incontro alle esigenze delle pelli più delicate, cosmetici e dermocosmetici senza profumo o con profumazione lieve sono entrati a far parte della beauty routine di molte donne.

Anche noi di Dermon, in fase di revisione delle formulazioni della nostra linea di Dermocosmetici, abbiamo lavorato molto sul “profumo” con l’obiettivo di migliorare il prodotto rispetto ai precedenti, sia nella qualità che nella sicurezza. Al fine di minimizzare il rischio di allergie, abbiamo inserito solo una sostanza profumante. A noi le persone affidano la cura della loro pelle, quindi abbiamo una responsabilità importante, che dobbiamo e vogliamo onorare giorno dopo giorno. Sono nati così prodotti studiati per minimizzare il rischio di allergie, dalle formulazioni essenziali e testate, con ingredienti di alta qualità, senza additivi superflui; I prodotti inoltre hanno una profumazione più lieve rispetto al passato (ma sempre molto piacevole!).
Dopo test di dermocompatibilità e numerose prove, ai tre prodotti di punta della linea, Detergente Delicato, Idratante Corpo Leggero e Detergente Intimo pH 4.5, abbiamo anche aggiunto una speciale linea, la Extra Sensitive, composta da Detergente e Latte Corpo. Una proposta ancora più delicata, nel pieno rispetto delle pelli sensibili, extra sensibili e a tendenza atopica.

Websolute